Pentole di Alluminio in cucina un materiale di cottura eccezionale

Pentole di Alluminio in cucina

Le Pentole di Alluminio pur essendo uno dei metalli più diffusi sulla terra hanno trovato impiego in cucina relativamente da poco tempo anche se le prime notizie su questo materiale risalgono all’inizio dell’800.

Solo nel 1885 si riuscì però a produrre piccole quantità di alluminio attraverso un complesso processo industriale.

Questa produzione ebbe particolare fortuna in gioielleria e nelle posaterie sebbene il suo prezzo fosse enormemente caro per un uso commerciale.

L’imperatore francese Napoleone III usava con gli ospiti di riguardo coltelli, forchette e cucchiai di alluminio mentre il “collega” Cristiano X, sovrano di Danimarca portava sul capo regale una corona di alluminio.

Pentole di Alluminio

Consigli utili

  • Le Pentole di Alluminio sono adatte a tutti i tipi di cottura, soprattutto quelli che richiedono tempi prolungati e temperature  costanti.
  • Occorre accertarsi all’atto dell’acquisto che le Pentole di Alluminio siano di alluminio puro almeno al 99% come prevedono le norme europee in materia di contenitori a contatto con gli alimenti.
  • La patina scura che si forma all’interno delle pentole di alluminio è determinata dall’ossidazione spontanea del metallo: una vera e propria barriera protettiva inerte che non va eliminata.
  • Per chi volesse avere sempre i recipienti di cottura splendenti deve usare prodotti specifici.
  • Al primo utilizzo è meglio lavare la pentola con acqua e “precondizionarla” cioè ungere leggermente l’interno con olio o burro.
  • È consigliabile aggiungere il sale non all’inizio quando il liquido contenuto nella pentola è ancora freddo bensì durante l’ebollizione per favorirne lo scioglimento altrimenti potrebbe bucare il contenitore.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi con i tuoi amici …