Cottura a pressione , curiosità, vantaggi e svantaggi

Cottura  a pressione , curiosità, vantaggi e svantaggi

  • Gli alimenti che più si adattano alla cottura in pentola a pressione sono i legumi,  icereali e le patate. Questi alimenti infatti beneficiano notevolmente della riduzione dei tempi di cottura.
  • La pentola a pressione è ottima per la cottura di cibi liquidi come minestre, brodo, o zuppe. Bisogna però avere l’accortezza di ridurre la quantità di acqua e altri liquidi rispetto alle pentole tradizionali.
  • Ottimi risultati si hanno anche con la cottura in umido, per preparare spezzatini e stufati, ma anche risotti. Per le carni si nizia con una rosolatura a pentola aperta, aggiungendo poi il liquido. A cottura ultimata, se il liquido non fosse stato ben assorbito dalla carne, potete addensarlo con fecola di patate.
  • Inserendo il cestello nella pentola a pressione possiamo preparare anche ottimi pesci al cartoccio, beneficiando di tutti i pregi della cottura al vapore e dimezzando i tempi di cottura. Lo stesso risultato si ottiene con le verdure che possono essere cotte al vapore in pochissimo tempo, mantenendo intatte le proprietà organolettiche.

 

Curiosità e trucchi
Una della maggiori paure sull’uso della pentola a pressione è che questa possa esplodere.
Questa paura è ingiustificata, a meno che non la si utilizzi in maniera impropria.
Tutte le pentole a pressione in commercio devono rispettare dei requisiti di fabbricazione: controllate quindi che la pentola sia marchiata in modo chiaro con il marchio della fabbrica, la capacità massima e la norma applicata: inoltre deve essere provvista di manuale di istruzioni con indicazioni di uso, manutenzione e pulizia.
cottura-a-pressione
 
Ci sono degli accorgimenti importanti a cui prestare attenzione:
  • Anzitutto: prima di aprire la pentola a cottura ultimata, è assolutamente necessario riportare l’interno a una pressione normale: questo avviene molto semplicemente aprendo la valvola e facendo fuoriuscire il vapore fino a che il sibilo non finisca e il vapore smetta di uscire. E’ consigliabile, inoltre, scuotere un pochino la valvola alla fine in modo da assicurarsi che il vapore si uscito completamente.
  • Evitate di riempire troppo la pentola (all’interno una tacca segnerà il limite massimo di riempimento) per evitare che il cibo o i liquidi ostruiscano la valvola di sicurezza.
  • Pulite accuratamente la pentola, senza usare spugne abrasive per evitare di danneggiare la guarnizione.
Vantaggi
  • Il primo vantaggio della pentola a pressione è sicuramente la riduzione sostanziale dei tempi di cottura, risparmiando tempo ed energia.
  • La cottura in pentola a pressione permette di non disperdere le sostanze nutritive, soprattutto se portata avanti col cestello e quindi senza contatto diretto dell’alimento con l’acqua.
  • Se è vero che le alte temperature possono distruggere alcune vitamine, la riduzione dei tempi di cottura può preservarle.
  • La chiusura ermetica, inoltre, evita l’evaporazione e di conseguenza la perdita di vitamine e sali minerali.
Print Friendly
Condividi con i tuoi amici …